LE RICETTE EQUE

  DI MARINA!!

          

 

GINGERBREAD BISCUITS

Ingredienti:

350 gr farina

150 gr burro a temperatura ambiente

200 gr zucchero di canna Dulcita* o Mascobado *

1 cucchiaino di bicarbonato

2 cucchiaini di zenzero in polvere Sri Lanka*

1 cucchiaino di cannella in polvere Sri Lanka*

1 uovo di galline allevate a terra

scorza di limone non trattato (facoltativo)

Procedimento:

amalgamare tutti gli ingredienti nel mixer o “a fontana” sulla spianatoia fino a formare un composto elastico ed omogeneo.

Formare una palla e lasciarla in frigo per 20’/30’ avvolta nella pellicola.

Stendere la pasta e ricavarne i biscotti (altezza 3-5 mm).

Infornare a 170/180°C per 10/12’ finché non siano dorati in superficie.

Lasciare raffreddare (eventualmente, decorare utilizzando albume di 1 uovo miscelato a 200 gr di zucchero a velo)

 

BISCOTTI ALL’ARANCIA

Ingredienti:

350 gr farina

100 gr di miele fiori d’arancio*

100 gr burro

3 cucchiai di succo d’arancia

100 gr zucchero di canna Picaflor* o Demerara*

1 uovo di galline allevate a terra

scorza grattugiata di arancia (o di mandarino*) non trattata

Procedimento:

amalgamare tutti gli ingredienti nel mixer o “a fontana” sulla spianatoia fino a formare un composto elastico ed omogeneo.

Stendere la pasta e ricavarne i biscotti (altezza 7-8 mm).

Infornare a 170/180°C per 15/20’ finché non siano dorati in superficie.

EQUOTARTUFI

Ingredienti:

200 gr cioccolato Mascao fondente al 70%*

75 gr burro

200 gr noci dell’amazzonia* tritate

2 cucchiai di cacao amaro in polvere*

Procedimento:

fondere il cioccolato a bagnomaria insieme al burro. Lasciarlo raffreddare e unire circa metà delle noci tritate.

Far raffreddare il composto in frigo per 50/60’.

Formare delle palline di composto e rotolarle nel cacao e, successivamente nelle noci.

Ottime in accompagnamento a Porto o altro vino liquoroso.

COUS COUS VEGETARIANO

Ingredienti:

80/100 gr di cous cous* a persona

1 cipolla rossa grande

1 peperone rosso e 1 giallo

4 carote

qualche pomodorino

2 zucchine medie

2 patate a pasta gialla già cotte a vapore

1 bella manciata di legumi già cotti a piacere (fave, piselli, ceci…)

70 gr uvetta passa ammollata in acqua tiepida*

40/50 gr di pinoli o anacardi* al naturale

2 o 3 uova sode (facoltative)

1 cucchiaio di paprika o curry in polvere*

Sale

Olio extravergine*

Procedimento:

cuocere in wok o ampia padella antiaderente le verdure, partendo da cipolla, carote e peperoni che richiedono maggior tempo di cottura. Regolare di olio e sale. Lasciatele belle croccanti e non cuocetele troppo. Aggiungete patate e legumi per ultimo, dato che li avete precotti.

Tostate pinoli/anacardi in altra padella (senza aggiungervi olio o altro). Aggiungerli a fine cottura delle verdure, insieme a uvetta e paprika/curry.

Cottura del cous cous:

tostate il cous cous in padella antiaderente, versateci 100 gr circa di acqua bollente salata ogni 100 gr di cous cous (rapporto 1:1) e lasciate riposare coperto a fuoco spento per circa 15’. Sgranatelo con forchetta e filo di olio extrav.

Unitelo alle verdure saltate. Impiattate su un bel piatto di portata, guarnendo con spicchi di uovo.


YELLOW RICE

Ingredienti:

riso thai*

curry in polvere*/ cannella in polvere*

noci dell’amazzonia*

uvetta passa*

cipolla rossa

olio, sale, pepe

succo di arancia

Procedimento:

è un’insalata di riso un po’ insolita. Mentre bollite il riso, aggiungeteci del curry che lo colorerà di giallino. Lasciatelo bene al dente e saltatelo in antiaderente con le noci, l’uvetta (precedentemente ammollata in acqua tiepida), cipolla rossa tagliata sottile, olio, sale, pepe e succo di arancia. Se vi piacciono i sapori ancora più dolci e mediorientali, spolverate di cannella prima di togliere dal fuoco.

PIZZA LIBERA TERRA

Ingredienti  (per 2 teglie da pizza):

250 g    farina 00pizza[1]

250 g    farina di grano duro Libera Terra*

12 g      sale fino

12 g      lievito di birra (mezzo cubetto)

70 cl     acqua tiepida

1 pizzico di zucchero (facoltativo)

Salsa pomodorini fiaschetto Libera Terra*

Olio extra vergine di oliva Valle del Marro o il Giusto di Sicilia Libera Terra *

1 Mozzarella di bufala Libera Terra

Origano

Guarnizioni a piacere

Procedimento:

mischiate le due farine ed il sale; incorporate gradatamente l’acqua in cui avrete sciolto il lievito (con un pizzico di zucchero se volete favorire la lievitazione) e 2/3 cucchiai di olio.

Amalgamate bene il tutto e lavorate a mano l’impasto fino a formare un panetto omogeneo ed elastico; incidetelo sulla sommità e lasciatelo lievitare in una terrina coperta da un canovaccio.

Consiglio: se volete evitare di sentire il sapore del lievito ed ottenere un impasto morbido all’interno e croccante all’esterno, preparate l’impasto un giorno prima di quando lo dovete stendere e lasciatelo lievitare lentamente in frigorifero. Toglietelo un paio di ore prima della preparazione.

Stendete l’impasto, cospargete con qualche cucchiaio di salsa di pomodorini, guarnite secondo il gusto e cospargete con un filo di olio.

Informate per circa 20÷25 min a temperatura massima, avendo cura di alternare la posizione delle due teglie per consentire una cottura uniforme. Mettete la mozzarella pochi minuti prima del termine della cottura e cospargete di origano solo a cottura ultimata.

TORTA AL CIOCCOLATO DI LISA

TOR

Ingredienti:

300-350 g farina

circa 180g di zucchero di canna Mascobado*

olio di oliva circa 1/2 bicchiere

2 uova da galline allevate  a terra

circa 75 g cacao amaro senza zucchero Conacado *

1 bustina di lievito

latte di mandorla o di soia, q. b.

Per la farcitura: marmellata di arance* o di mirtilli* q.b.

 

Procedimento:

mescolare in una terrina lo zucchero con il rosso d’uova; aggiungere gradatamente, olio,  farina, cacao, lievito, albumi montanti a neve, latte. Amalgamare finché il composto non diventi morbido.

Cuocere per circa 45 min, a 165 °C.  Far raffreddare , tagliare orizzontalmente e farcire con marmellata.

cacao1 img_2199_torta-mato

 

 

 

 

 

 

 

 

 
RICETTE LIBERATERRA (LT)
Pasta ‘e ciciari ovvero ZUPPA di CECI.

Ricetta calabrese, è idonea anche per vegani.

Ingredienti (4 persone):LIBERA

400 gr ceci LT

250 gr pasta di grano duro LT

Olio extravergine LT

1 cipolla

1 costa di sedano

1 spicchio di aglio

Salsa di pomodorini fiaschetto LT o 500 gr pomodori da sugo

Prezzemolo, rosmarino, sale, pepe bianco equo

Se prendete i ceci secchi, occorre che li mettiate a mollo dal giorno precedente a quello di preparazione (con un pizzico di bicarbonato, agevolate l’operazione). La cottura tradizionale prevede cottura lenta per 2 ore in pentola di coccio con un trito di olio, sedano e cipolla e un po’ di acqua. Il coccio al fuoco sarebbe l’ideale (provato: è perfetto per i legumi!), ma lo spirito pratico suggerisce l’alternativa della pentola a pressione o di utilizzare gli altrettanto gustosi ceci già cotti sempre LT. In una pentola soffriggete l’aglio nell’olio, unite la salsa o i pomodori spezzettati, parte del prezzemolo tritato ed il rosmarino (con moderazione, altrimenti conferisce un retrogusto amaro alla preparazione) e fate cuocere.

Nel frattempo, cuocete al dente la pasta nel formato che preferite. Passate parte dei ceci, uniteli, insieme a quelli interi, alla salsa di pomodoro (si otterrà una zuppa più o meno densa a secondo di quanti ceci avete passato), versateci la pasta, amalgamate e fate insaporire, aggiungendo un filo di olio, un poco di prezzemolo fresco e un giro di pepe prima di servire (bollente!).

Ricetta originale di Guido Cavalli, scrittore, regista ed attore teatrale. Vive sotto scorta dal 2009 a causa del suo spettacolo sulla mafia al Nord (A cento passi dal Duomo). Leggermente rielaborata e testata da me.

 

 

 

CRÊPES AL PROFUMO DI SICILIACREPS

Ricetta francese coniugata ai sapori siculi, adatta a vegetariani.

Ingredienti per impasto base neutro (idoneo sia per preparazioni salate, sia dolci):

4 uova di galline allevate a terra

4 dl latte (anche di soia o di mandorle)

200gr farina

1 pizzico di saleARANCE

Per la salsa:

noce di burro (sostituibile dall’olio)

270gr marmellata di arance di Sicilia LT

Succo di 1 limone bio

Succo di 1 arancia bio

15 cl Limoncello di Sicilia LT

 

Ponete tutti gli ingredienti per la base in una ciotola con bordo alto e amalgamate con uno sbattitore elettrico. Se vedete grumi, potete passare l’impasto con un colino. Se avete tempo, potete fare riposare il composto per circa 30 minuti in frigo (opzionale). Versate un mestolino di composto in una padella antiaderente di diametro preferibilmente non superiore a 20 cm (passateci prima un batuffolo imbevuto di olio) e mettete su fuoco medio. Cuocete velocemente; dopo circa 1 minuto (vedere quando il bordo comincia a dorarsi), girate e cuocete per altri 20 secondi circa. Impilate le varie crepes (il nr finale varierà da quanto grande è la vostra padella e quanto impasto ci verserete). In una padella antiaderente, sciogliete una noce di burro, aggiungete tre cucchiai colmi di marmellata di arance e allungate il composto con i succhi di limone e arancia. Appena raggiunto il bollore, spegnete e adagiatevi le crepes piegate a triangolo. Innaffiate il tutto con limoncello e cuocete ancora per circa 2/3 minuti (aspettate che svaniscano i sentori di alcool e la salsa sia caramellata al punto giusto). Da servire caldissime. Per i supergolosi, spolverizzare con dello zucchero di canna equo (come Dulcita o Picaflor).

 

FRISELLINE dell’ORTO

Ecco qualche suggerimento vegetariano per accompagnare e servire le friselline pugliesi bio di Liberaterra, con impasto contenete semola di grano duro LT ed olio extravergine LT. Vengono “biscottate” in forno 2 volte (prime intere, poi tagliate in due). Il risultato è una frisella con un lato poroso e rugoso, perfetta per accogliere il condimento prescelto.

Friselle con FAVE e PISELLI

Ingredienti:

300gr fave frescheFRIS

300gr piselli freschi

Menta

Pecorino

Olio extravergine LT

Sale, pepe equo, succo di un limone bio

1 spicchio di aglio

8 friselline LT

Pestate ed amalgamate fave e piselli, aggiungendo qualche fogliolina di menta e 4 cucchiai di olio. Quando il composto è quasi omogeneo, versateci il succo del limone e una manciata di pecorino grattugiato. Se dovesse risultare troppo secco, aggiungete olio. Salate e pepate. Per chi gradisce, strofinate aglio sulla frisella e adagiatevi sopra il pesto. Potete guarnire con foglioline di menta e/o pisellini più fini.

Friselle con MELANZANE

Ingredienti:

2 melanzane

Olio extravergine LT

Aceto di mele

sale, pepe equo

prezzemolo, basilico

1 spicchio aglio

8 friselline LT

Grigliate per bene le melanzane. Intanto preparate un’emulsione composta di 5 cucchiai di olio, 2 di aceto, sale, pepe ed un trito di prezzemolo, basilico, basilico e aglio privato dell’anima (se piace). Condite le melanzane e disponetele sulle friselline.

 

 

 

 

 

 

 

 

* prodotti  disponibili nella ns bottega di Busto Garolfo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...